I disturbi dell’alimentazione in infanzia e adolescenza

…le emozioni parlano a tavola!

Nel corso dello sviluppo sono molto comuni episodi di difficoltà con l’alimentazione, soprattutto in periodi critici e di cambiamento, quali ad esempio lo svezzamento, o il periodo in cui i bambini iniziano a mangiare da soli. Tali episodi sono transitori, legati ai processo maturativi del bambino, senza assumere la forma di un disturbo.
A volte invece le difficoltà nell’ambito dell’alimentazione iniziano ad avere le caratteristiche di un vero e proprio disturbo.

Secondo la Classificazione diagnostica 0-3 “Il disturbo dell’alimentazione può manifestarsi in momenti diversi dell’infanzia, come difficoltà del bambino a stabilire pattern regolari di alimentazione con un’adeguata immissione di cibo e a regolare la propria alimentazione con gli stati fisiologici di fame o di sazietà”.

I principali disturbi dell’alimentazione in bambini e adolescenti sono:

  • Disturbo della pica: il bambino tende a ingerire in modo persistente sostanze non alimentari, non commestibili come capelli, sabbia, foglie, insetti, sassi. Tale abitudine dura per un periodo di almeno un mese e risulta inadeguata rispetto alla fase di sviluppo del bambino
  • Disturbo della ruminazione: il bambino tende a rigurgitare il cibo per un periodo di almeno un mese. È generalmente irritabile e affamato tra gli episodi, e il cibo rigurgitato può essere rimasticato, sputato o ringoiato dal bambino stesso. Può determinare conseguenze di malnutrizione
  • Disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione di cibo: comprende aspetti quali: apparente disinteresse da parte del bambino per il mangiare, evitamento del cibo sulla base di alcune caratteristiche sensoriali (olfattiva, tattile, ecc.), timori legati a eventuali conseguenze negative in seguito all’ingestione del cibo. Questo quadro clinico si associa a: una significativa perdita di peso, deficit nutrizionale, compromissione del funzionamento psicosociale e dipendenza eccessiva dall’alimentazione di tipo parentale
  • Anoressia nervosa in infanzia e adolescenza: assunzione ristretta di calorie in relazione alle necessità. Comporta un peso corporeo che, nei bambini e negli adolescenti, risulta minore di quello previsto rispetto a età, sesso e salute fisica. A questo si associa un’alterazione del modo di percepirsi nel peso e nella forma del bambino/adolescente e, di conseguenza, un’eccessiva preoccupazione di diventare “grasso” anche se il peso è significativamente basso
  • Bulimia nervosa in infanzia e adolescenza: episodi di abbuffate in cui il bambino/adolescente, in un limitato periodo di tempo, ingerisce una quantità eccessiva di cibo rispetto alle necessità e sperimenta la sensazione di perdere il controllo durante l’episodio non riuscendo a smettere. Il quadro clinico comprende, inoltre, il tentativo del soggetto di prevenire l’aumento di peso in seguito all’abbuffata, attuando condotte compensatorie quali: vomito autoindotto, abuso di lassativi e diuretici, attività fisica eccessiva. Gli episodi di abbuffata e condotta compensatoria si verificano almeno una volta a settimana per tre mesi. Il livello di autostima risulta significativamente compromesso.
  • Disturbo da binge-eating in infanzia e adolescenza: quadro clinico in parte simile a quello della bulimia, poichè caratterizzato da ricorrenti episodi di abbuffata (almeno una volta a settimana per tre mesi). A differenza della bulimia nervosa, però, il bambino o l’adolescente non mette sistematicamente in atto condotte compensatorie quali vomito e abuso di lassativi. Inoltre, il disagio vissuto durante le abbuffate viene manifestato con la tendenza a mangiare rapidamente fino a sentirsi pieni, ad assumere grandi quantitativi di cibo anche se non si è affamati, a mangiare in solitudine a causa dell’imbarazzo per quanto si sta mangiando, e a sentirsi depressi e disgustati verso se stessi.

Se ti interessa un consulto per difficoltà con l’alimentazione di bambini e ragazzi a Formigine (Modena) contattaci.

Disturbo d’ansia generalizzata

nei bambini e negli adolescenti

…Quando l’ansia pervade tutto!

Il disturbo d’ansia generalizzata (DAG) nel corso di infanzia e adolescenza si manifesta con preoccupazioni eccessive e incontrollabili rispetto a una grande quantità di eventi o attività quotidiane.
Generalmente bambini e ragazzi sentono di non poter controllare le proprie preoccupazioni.

Disturbo d’ansia da separazione

nei bambini e negli adolescenti

“…ti prego non lasciarmi!”

Il disturbo d’ansia da separazione si presenta come un’eccessiva paura o ansia riguardante la separazione da casa o dalle figure più importanti per il bambino o l’adolescente. A differenza delle lievi preoccupazioni che a volte si possono provare durante l’allontanamento dai genitori, il disturbo d’ansia di separazione può interferire considerevolmente nella vita del bambino o del ragazzo, limitandone la possibilità di impegnarsi in attività quotidiane.

Ansia sociale

nei bambini e negli adolescenti

“…cosa penseranno di me?”

Il disturbo d’ansia sociale, o fobia sociale, va oltre la comune timidezza. Bambini e adolescenti con disturbo d’ansia sociale si preoccupano eccessivamente di poter fare qualcosa d’imbarazzante o umiliante, e che per questo gli altri potrebbero pensare male di loro, temono di essere giudicati negativamente dagli altri ed evitano di fare o dire qualsiasi cosa possa loro causare un’umiliazione.

Paure e fobie specifiche

nei bambini e negli adolescenti

…quando la paura riguarda un ambito specifico.

Le paure sono comuni a tutte le persone, grandi e bambini, accompagnano la crescita nello sviluppo psichico tipico. Le paure mutano in base all’età: i bambini piccoli hanno paure di tipo più irrazionale, nel corso dello sviluppo le paure diventano sempre più complesse ed articolate, riguardando maggiormente la sfera sociale e relazionale.

Mutismo selettivo

nei bambini e negli adolescenti

…quando l’ansia togli le parole…

Il Mutismo Selettivo rientra nella categoria dei disturbi d’ansia in età evolutiva. Si tratta di una situazione complessa in cui il bambino risulta incapace di parlare e comunicare efficacemente in contesti sociali avvertiti come minacciosi (ad esempio la scuola). Lo stesso bambino risulta invece perfettamente in grado di comunicare ed esprimersi liberamente nelle situazioni in cui si sente bene e al sicuro.

Depressione

nei bambini e negli adolescenti

…quando la tristezza diventa intensa e pervasiva…

Fino a pochi decenni fa si pensava che i disturbi depressivi appartenessero agli adulti e fossero abbastanza rari nei bambini. Solo negli ultimi anni sono aumentate le ricerche sulla depressione infantile. Oggi la depressione è riconosciuta come un disturbo che può severamente compromettere il funzionamento di bambini e adolescenti in diversi ambiti di vita, come la scuola e le relazioni sociali.

Disturbo ossessivo compulsivo

nei bambini e negli adolescenti

…quando i pensieri interferiscono con la propria vita…

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni. Le ossessioni sono pensieri o immagini mentali con contenuti sgradevoli che creano una grande quantità d’ansia a chi li sperimenta.

ADHD – Disturbo da deficit di Attenzione e iperattività

nei bambini e negli adolescenti

…quando le difficoltà sono varie e si rischia di essere incompresi…

ll disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è caratterizzato dalla presenza costante di disattenzione e/o iperattività-impulsività che interferisce con il funzionamento e lo sviluppo di bambini e adolescenti, e la sintomatologia prosegue anche in età adulta.

Disturbi del comportamento

nei bambini e negli adolescenti

…quando le difficoltà si esprimono in modo forte ed evidente!

I bambini e gli adolescenti con disturbi del comportamento tendono a rivolgere verso l’esterno un disagio interno attraverso condotte disfunzionali come l’aggressività, l’impulsività, la sfida, la violazione delle regole e altre condotte considerate socialmente inappropriate.

Bullismo

nei bambini e negli adolescenti

…quando tutti perdono e nessuno vince!

Il bullismo è costituito da comportamenti aggressivi, abusivi, attuati con lo scopo di avere potere su qualcuno. Il bullo tende a prevaricare soggetti che ritiene più deboli e incapaci di difendersi. Le vittime di bullismo generalmente precipitano in una condizione di sofferenza psicologica, isolamento ed emarginazione.

Disturbi del sonno

nei bambini e negli adolescenti

…quando il dormire non è più dolce!

Le difficoltà con il sonno nel corso dell’età evolutiva sono un fenomeno molto diffuso. Le ripercussioni di tali difficoltà si fanno sentire generalmente su tutta la famiglia, motivo per cui sono sempre più frequenti i genitori che richiedono aiuto per riuscire a gestire al meglio le routine quotidiane legate al sonno fin dai primi mesi di vita del bambino.

Disabilità intellettiva

nei bambini e negli adolescenti

…quando la distanza appare incolmabile!

La disabilità intellettiva è caratterizzata da un funzionamento intellettuale generale significativamente sotto la media, e da difficoltà nel comportamento adattivo. Quest’ultimo aspetto è di particolare importanza, e si riferisce alla capacità del soggetto di adattarsi al proprio ambiente di vita e di funzionare nella propria quotidianità.

Scopri tutti i servizi dedicati a bambini e adolescenti

Scopri i servizi del centro anche per me di Formigine (Modena)

Link a: Consulenza PsicologicaLink a: Sostegno PsicologicoLink a: Psicoterapia per bambini e adolescentiLink a: Servizio 0-5 anni

Contattaci per maggiori informazioni

Richiedi informazioni o un appuntamento presso lo Studio Specialistico Anche per Me di Formigine (Modena)